Bresaola della Valtellina IGP

Home » News » Bresaola della Valtellina IGP

La bresaola della Valtellina IGP è un prodotto tipico della Lombardia, realizzato con carne di manzo di alta qualità, salata, aromatizzata e stagionata per diverse settimane.

Grazie alla sua caratteristica forma a foglia di rosa e al suo sapore delicato, la bresaola della Valtellina IGP è apprezzata in tutto il mondo come prelibatezza gastronomica.

Questa prelibatezza ha un sapore, una consistenza e un aroma unici che la distinguono dagli altri salumi.

In questa guida vi accompagneremo in un viaggio attraverso la storia, la produzione, il valore nutrizionale e i benefici della bresaola della Valtellina.

Introduzione alla Bresaola della Valtellina

Come accennato, la bresaola della Valtellina è un tipo di salume originario della Lombardia, nel nord Italia.

Questa prelibatezza si ottiene dalla carne magra del quarto posteriore del manzo, che viene accuratamente rifilata e condita con una miscela di spezie come sale, pepe, aglio e bacche di ginepro.

La carne si lasciata poi stagionare per diverse settimane in un ambiente controllato, che le permette di sviluppare il suo sapore e la sua consistenza caratteristici.

Storia e origine della Bresaola della Valtellina

Le origini della bresaola della Valtellina risalgono all’epoca degli antichi Romani, dove era considerata un alimento base dei legionari.

Nel corso del tempo, la ricetta e i metodi di produzione della bresaola si sono evoluti e la regione Lombardia è diventata l’epicentro della produzione.

In passato la bresaola era considerata un cibo per poveri, ma oggi è molto apprezzata e considerata una prelibatezza da gourmet.

Nell’Alto Medioevo la tecnica di conservare la carne di manzo, selvaggina e ovina attraverso la salatura ed essiccamento era comune in tutto l’arco alpino.

Il termine bresaola, che in passato veniva scritto come brazaola, brisaola o bresavola, ha un’origine incerta.

Anche se il suffisso “-saola” sembra essere collegato all’uso del sale nella conservazione del prodotto, non c’è un’interpretazione univoca sull’origine del termine.

Secondo una possibile spiegazione, l’etimologia potrebbe derivare dalla parola germanica “brasa” (brace), in quanto in passato si utilizzavano braceri per riscaldare e deumidificare l’aria dei locali di stagionatura, che emanavano un fumo aromatico grazie all’aggiunta di bacche di ginepro e foglie di alloro su carboni ardenti.

In alternativa, l’origine del nome potrebbe essere collegata al termine dialettale “brisa”, che indica una ghiandola dei bovini fortemente salata.

Come si produce la Bresaola della Valtellina

La produzione della bresaola della Valtellina è un processo altamente specializzato che richiede precisione, abilità e pazienza.

La prima fase del processo di produzione prevede la selezione di tagli di carne bovina di altissima qualità dai quarti posteriori, che vengono poi rifilati da tutto il grasso e il tessuto connettivo in eccesso.

La carne si condisce poi con una miscela di spezie che può variare a seconda della ricetta del produttore.

Dopo la stagionatura, la carne si lascia stagionare per diverse settimane in un ambiente a temperatura controllata.

Durante questo periodo, subisce una trasformazione lenta e graduale, che ne determina il sapore e la consistenza unici.

Una volta terminato il processo di stagionatura, la bresaola viene affettata sottilmete e servita come prelibatezza.

Valori nutrizionali

La bresaola della Valtellina è un alimento molto nutriente, povero di grassi e calorie ma ricco di proteine.

Questo salume è un’ottima fonte di nutrienti essenziali come ferro, zinco e vitamina B12.

Inoltre, la bresaola è ricca di antiossidanti e ha dimostrato di avere proprietà antinfiammatorie, il che la rende un’ottima aggiunta a una dieta sana.

Diversi modi di gustare la Bresaola della Valtellina

La bresaola della Valtellina può essere gustata in molti modi diversi.

Uno dei modi più popolari per gustare questo salume è servirlo come antipasto.

La bresaola, tagliata a fette sottili, si serve con un filo d’olio extravergine d’oliva, una spruzzata di succo di limone e una spolverata di parmigiano grattugiato.

Un altro modo popolare di gustare la bresaola è quello di usarla come condimento per la pizza o come ripieno per panini e sandwich.

Inoltre, la bresaola può essere utilizzata per aggiungere sapore e consistenza a piatti di pasta come la carbonara o condita con rucola e Parmigiano Reggiano per una deliziosa insalata.

I migliori posti dove comprare la Bresaola della Valtellina

La bresaola della Valtellina è ampiamente disponibile in tutta Italia e ci sono molti produttori diversi tra cui scegliere.

Tra i luoghi migliori per acquistare la bresaola della Valtellina ci sono i mercati locali, i negozi di specialità alimentari e i rivenditori online.

Quando si sceglie la bresaola, è essenziale cercare una carne di alta qualità che sia stata stagionata per un periodo di tempo adeguato.

Inoltre, è fondamentale prestare attenzione alla reputazione del produttore e ai metodi di produzione per assicurarsi di ottenere un prodotto autentico.

Abbinamento con vini e formaggi

La bresaola della Valtellina si abbina bene a una varietà di vini e formaggi.

Quando si sceglie un vino da abbinare alla bresaola, è meglio scegliere un vino rosso di medio o leggero corpo, come un Chianti, una Barbera o un Pinot Nero.

Per quanto riguarda l’abbinamento della bresaola con il formaggio, il Parmigiano Reggiano è una scelta eccellente.

Il sapore di nocciola del formaggio completa il sapore ricco della carne, mentre la sua consistenza crea un piacevole contrasto con la tenerezza della carne.

I benefici della Bresaola della Valtellina per la salute

La bresaola della Valtellina non è solo deliziosa ma anche molto nutriente.

Questo salume è un’ottima fonte di proteine, ferro e zinco, che lo rendono un alimento ideale per gli atleti e le persone che conducono uno stile di vita attivo.

Inoltre, la bresaola è povera di grassi e di calorie, il che la rende un’ottima aggiunta a una dieta sana.

Conclusione

In conclusione, la bresaola della Valtellina è un salume unico e pregiato che vanta una ricca storia e tradizione.

Questa prelibatezza è altamente nutriente e può essere gustata in molti modi diversi, dall’antipasto al condimento della pizza.

Quando si sceglie la bresaola, è essenziale scegliere un prodotto di alta qualità proveniente da un produttore rinomato.

Che siate appassionati di cucina o attenti alla salute, la bresaola della Valtellina è una scelta eccellente che soddisferà il vostro palato e nutrirà il vostro corpo.


Se ti è piaciuta questa ricetta, non dimenticare di condividerla sui tuoi canali social e di lasciare un commento qui sotto!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *