Ossobuco alla milanese: Un grande classico della cucina italiana

Home » News » Ossobuco alla milanese: Un grande classico della cucina italiana

L’ossobuco alla milanese è un piatto tradizionale della cucina italiana, composto da fette di ossobuco di vitello brasato con cipolle e servito con la gremolada.
Proprio come le gustose cotolette alla milanese, gli ossibuchi sono ideali per essere serviti in grandi occasioni, per soddisfare il palato di grandi e piccini con semplicità.
Per preparare questo piatto servono pochi ingredienti ma è indispensabile l’utilizzo delle cipolle che donano una nota dolce e squisita all’insieme.
L’ossobuco è delizioso sia accompagnato da un tradizionale risotto alla milanese sia con un ricco purè di patate.
Si tratta di un piatto tenero e saporito che non può assolutamente mancare sulla tavola.

Dosi e tempi di preparazione

  • Dosi per: 4 persone
  • Tempo di preparazione: 20 minuti
  • Tempo di cottura: 1h 15m
  • Complessivamente: 1h 35m

Valori nutrizionali per una porzione di ossobuco alla milanese

  • Calorie: Circa 460-500 kcal
  • Proteine: Circa 40-45 g
  • Grassi: Circa 25-30 g
  • Carboidrati: Circa 10-15 g
  • Fibre: Circa 1-2 g
  • Zuccheri: Circa 2-3 g
  • Sodio: Circa 700-800 mg

Ingredienti

  • 4 ossibuchi di vitello da 300 g ciascuno
  • 0,5 l di brodo di carne
  • 250 g di cipolle
  • 50 g di farina 00
  • 50 g di vino bianco
  • 40 g di burro
  • 50 g di olio extravergine d’oliva
  • sale 
  • pepe nero macinato al momento

Per la salsa gremolada:

  • 1 ciuffo di prezzemolo fresco
  • 2 spicchi d’aglio
  • la scorza non trattata di 1 limone

Preparazione dell’ossobuco alla milanese

  1. Per preparare l’ossobuco alla milanese, affetta innanzitutto finemente le cipolle e rosolale a fiamma viva in un’ampia padella in un giro di olio extravergine di oliva.
  2. Quando saranno leggermente dorate, sfuma con una parte di vino bianco e lascia cuocere per una decina di minuti.
  3. Toglile quindi dalla padella e mettile da parte in una zuppiera.
  4. Versa la farina in un piatto, aggiungi il sale e una spolverata di pepe nero macinato fresco e mescola il tutto.
  5. Incidi adesso lateralmente gli ossibuchi e infarinali.
  6. Nella stessa padella in cui si sono cotte le cipolle aggiungi un filo d’olio e del burro e farlo fondere.
  7. Unisci adesso gli ossibuchi di vitello e falli rosolare a fuoco vivo per 5 minuti, quindi girali e falli cuocere per qualche minuto, sfumando con il vino rimanente.
  8. Aggiungi adesso le cipolle soffritte in precedenza, versa del brodo caldo fino a coprire gli ossibuchi e le cipolle cotte in precedenza e copri con il coperchio.
  9. Lascia cuocere la carne a fuoco basso per una mezz’oretta abbondante, quindi gira gli ossibuchi e prosegui la cottura per un’atra mezz’ora.
  10. Nel frattempo, potrai dedicarti alla preparazione della salsa gremolada.
  11. Trita finemente gli spicchi d’aglio unitamente al prezzemolo e unisci la scorza grattugiata di un limone bio.
  12. Quando gli ossibuchi saranno cotti, aggiungi la gremolada nella padella e incorporarla al fondo di cottura.
  13. Servi infine l’ossobuco alla milanese ben caldo in tavola per la consumazione accompagnandolo con il classico risotto allo zafferano.

Abbinamento

Per accompagnare l’ossobuco alla milanese, ti consigliamo di optare per un vino rosso italiano robusto e strutturato. Ecco due opzioni di vini italiani adatti:

  1. Barolo: Questo vino rosso del Piemonte è noto per la sua complessità, i suoi tannini robusti e il suo carattere audace. Il Barolo ha il corpo necessario per bilanciare i sapori ricchi dell’ossobuco e offre note di frutta rossa, erbe aromatiche e spezie che si sposano bene con il piatto.
  2. Amarone della Valpolicella: Questo vino rosso dell’Italia settentrionale è rinomato per la sua intensità e la sua ricchezza. Con le sue note di frutta scura, prugna secca, cioccolato e spezie, l’Amarone è sicuramente un partner ideale per l’ossobuco. La sua struttura complessa e il suo corpo pieno si abbinano infatti perfettamente ai sapori del piatto.

Come conservare l’ossobuco alla milanese

  1. Conservazione in frigorifero: Se hai degli avanzi di ossobuco alla milanese, puoi conservarli in frigorifero in un contenitore ermetico per un massimo di 2-3 giorni. Assicurati che il piatto sia completamente raffreddato prima di metterlo in frigo.
  2. Riscaldamento: Per riscaldare l’ossobuco, puoi farlo lentamente su fuoco medio-basso in una pentola con coperchio. Aggiungi un po’ di brodo o acqua per evitare che il piatto si asciughi troppo. Mescola di tanto in tanto finché il piatto sarà ben caldo.

La tua avventura culinaria con Misto Frigo: L’ossobuco alla milanese

Con le sue fette tenere di ossobuco brasato e il suo irresistibile aroma di cipolle e gremolada, questo piatto è davvero un trionfo di sapori.
Servilo con un risotto allo zafferano per un’esperienza culinaria davvero straordinaria.
Che tu stia cucinando per una grande occasione o semplicemente per coccolarti, l’ossobuco alla milanese è una scelta che non deluderà mai. Buon appetito!

Altre ricette gustose


Se ti è piaciuta questa ricetta, non dimenticare di condividerla sui tuoi canali social e di lasciare un commento qui sotto!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *